WebOnoranzaFunebre.com

Supportaci

Se questo sito si è rivelato utile aiutaci a migliorarlo sostenendo i nostri progetti con una piccola donazione.
Grazie
Facebook: onoranzefunebriFeedBurner: LaMorteNonFermerIlTuoVoloFriendFeed: onoranzefunebriTwitter: onoranzafunebreYouTube: onoranzefunebri

Iscriviti alla Newsletter

Leggi la Privacy Policy






Ricordatemi

Ricordatemi

Login






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
I Viaggi dell'Anima

Cosa fare per superare un lutto

E-mail

Ci sono delle azioni che possono aiutare a superare il lutto e realizzare il ritorno alla vita quotidiana. Vita e Morte Gustav Klimt

Non sono azioni facili da eseguire né spontanee, richiedono intenzionalità nel curare la propria guarigione, intesa come benessere fisico e psichico:

1.  Accettare la realtà della perdita: essere consapevoli che la persona non  farà più ritorno in questa vita. Senza tale comprensione non sarà possibile una reale uscita dal processo di lutto poiché la persona vivrà in una illusione costante irrealizzabile e tutte le altre fasi continueranno a ripresentarsi

2.  Andare avanti con il dolore:  il dolore si fa sentire fortemente sia a livello fisico che emotivo, è importante riconoscerlo e non reprimerlo.


3. Adattarsi al nuovo ambiente senza quella persona: questo può richiedere l'adeguamento a ruoli che prima spettavano al defunto, imparare a svolgere attività che prima tralasciavamo perché ci pensava l’altro. L’adeguamento avviene anche per il proprio mondo interno, poiché venendo meno quella relazione si modificano alcuni aspetti della propria identità, per esempio una persona coniugata ora diventa vedova o vedovo.


4. Ricollocare emotivamente la persona morta e passare oltre: si tratta di riuscire a trovare una collocazione del defunto nella propria vita affettiva, riconciliandosi con lui/lei e ricordando profondamente la relazione esistita. Questa operazione eseguita senza sensi di colpa aiuta a lasciare andare gli attaccamenti per poter iniziare nuove relazioni.





Segnala su OK Notizie!Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Yahoo!Ma.gnolia!Squidoo!

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il logi o registrati.


Aggiungi ai preferiti (72) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 31784 | E-mail

  Commenti (2)
Commenti RSS
simonetta, il 21-07-2011 16:43 , IP: 217.201.250.9
mi chiamo simonetta (nata il 13/12/1961 a firenze alle ore 15.15)e sono della provincia di firenze. Un precedente matrimonio ma una separazione serena, dopo un pò di problemi di cuore ho incontrato Il mio compagno Tiziano 50 anni (nato il 3/3/1961 non so l'ora di nascita a uzzano PT) appena compiuti che è sempre stato bene e in ottima forma con periodici controlli il 19 aprile ha avuto una emorragia cerebrale che gli ha portatato una afasia non grave e nessun impedimento fisico, ma dopo giorni di diagnosi ed esemi hanno scopeto una massa sotto la prossimità dell'emorragia che per altro stava riassorbendodosi. biopsia eseguita il 24 giugno(perchè non era possibile fare una biopsia prima di un mese dall'evento emorragico) il chirurgo ci ha fatto chiaramente capire che anche se ci vogliono due tre settimane per tutti gli esami istologici si tratta di un glioblastoma multiforme inoperabile per la profondità di dove è situato. Il mondo mi è crollato addosso!!! Ho subito preso aspettativa dal lavoro per seguirlo e stargli accanto il più possibile (andavo all’ospedale alle 11 la mattina e rientravo alle 22 la sera) 
Tiziano è stato dimesso il 27 maggio, i punti sono stati tolti il 1 giugno.  
Tiziano è morto il 4 giugno senza ancora avere nessuna risposta. Quella sera Tiziano aveva voluto invitare 15 amici per salutarli dal rientro a casa. Sembrava andare tutto ok anche se prima di cena Tiziano non si è sentito bene e misurandogli la pressione aveva 60/90 e un sudorino freddo. L'ho fatto distendere sul letto e gli ho alzato le gambe...piano piano si è ripreso tanto che ha voluto mangiare qualcosa a letto. In un attimo però ha rigirato gli occhi ed ha perso conoscenza. Ho chiamato il 118 e ho seguito le procedure che mi davano per telefono mentre arrivava l'ambulanza con il medico. Ho eseguito massaggio cardiaco perchè non respirava. Quando sono arrivati i medici però ha di nuovo smesso di respirare e poi obiettivamente io non so più cosa è successo. Sentivo che a un certo punto dicevano che il cuore aveva ripreso a battere.... insomma hanno deciso di portarlo in ospedale a Pescia, anche se mentre lo trasportavano ho sentito dire "Si è fermato di nuovo". 
Questo il triste epilogo di quella sera. Ancora non ho ricevuto l'esito della biopsia e manco so di cosa è morto anche se la dottoressa che lo aveva in cura a Careggi mi ha detto che molto probabilmente potrebbe essere stata una morte improvvisa cardiaca oppure un embolia polmonare (i pazienti neoplastici hanno facilmente aritmie cardiache e alterazioni della coagulabilità del sangue...).  
In 45 giorni Tiziano è morto. Mi riprenderò da questa tragedia? Con lui avevo trovato un equilibrio,avevo trovato anche dopo il lutto di una separazione per altro con il mio ex marito in ottimi rapporti, una nuova prospettiva di vita felice. Adesso piango in continuazione e mi manca da morire! Grazie simonetta
 1 lutto
Scritto da Segnala
simonetta, il 21-07-2011 16:41 , IP: 217.201.250.9
mi chiamo simonetta (nata il 13/12/1961 a firenze alle ore 15.15)e sono della provincia di firenze. Un precedente matrimonio ma una separazione serena, dopo un pò di problemi di cuore ho incontrato Il mio compagno Tiziano 50 anni (nato il 3/3/1961 non so l'ora di nascita a uzzano PT) appena compiuti che è sempre stato bene e in ottima forma con periodici controlli il 19 aprile ha avuto una emorragia cerebrale che gli ha portatato una afasia non grave e nessun impedimento fisico, ma dopo giorni di diagnosi ed esemi hanno scopeto una massa sotto la prossimità dell'emorragia che per altro stava riassorbendodosi. biopsia eseguita il 24 giugno(perchè non era possibile fare una biopsia prima di un mese dall'evento emorragico) il chirurgo ci ha fatto chiaramente capire che anche se ci vogliono due tre settimane per tutti gli esami istologici si tratta di un glioblastoma multiforme inoperabile per la profondità di dove è situato. Il mondo mi è crollato addosso!!! Ho subito preso aspettativa dal lavoro per seguirlo e stargli accanto il più possibile (andavo all’ospedale alle 11 la mattina e rientravo alle 22 la sera) 
Tiziano è stato dimesso il 27 maggio, i punti sono stati tolti il 1 giugno.  
Tiziano è morto il 4 giugno senza ancora avere nessuna risposta. Quella sera Tiziano aveva voluto invitare 15 amici per salutarli dal rientro a casa. Sembrava andare tutto ok anche se prima di cena Tiziano non si è sentito bene e misurandogli la pressione aveva 60/90 e un sudorino freddo. L'ho fatto distendere sul letto e gli ho alzato le gambe...piano piano si è ripreso tanto che ha voluto mangiare qualcosa a letto. In un attimo però ha rigirato gli occhi ed ha perso conoscenza. Ho chiamato il 118 e ho seguito le procedure che mi davano per telefono mentre arrivava l'ambulanza con il medico. Ho eseguito massaggio cardiaco perchè non respirava. Quando sono arrivati i medici però ha di nuovo smesso di respirare e poi obiettivamente io non so più cosa è successo. Sentivo che a un certo punto dicevano che il cuore aveva ripreso a battere.... insomma hanno deciso di portarlo in ospedale a Pescia, anche se mentre lo trasportavano ho sentito dire "Si è fermato di nuovo". 
Questo il triste epilogo di quella sera. Ancora non ho ricevuto l'esito della biopsia e manco so di cosa è morto anche se la dottoressa che lo aveva in cura a Careggi mi ha detto che molto probabilmente potrebbe essere stata una morte improvvisa cardiaca oppure un embolia polmonare (i pazienti neoplastici hanno facilmente aritmie cardiache e alterazioni della coagulabilità del sangue...).  
In 45 giorni Tiziano è morto. Mi riprenderò da questa tragedia? Con lui avevo trovato un equilibrio,avevo trovato anche dopo il lutto di una separazione per altro con il mio ex marito in ottimi rapporti, una nuova prospettiva di vita felice. Adesso piango in continuazione e mi manca da morire! Grazie simonetta
 2 lutto
Scritto da Segnala
 
< Prec.   Pros. >
© 2008 - 2011 Onoranzafunebre.com Copyleft citando la fonte. I testi sono di proprietà di Onoranzafunebre.com e non possono essere duplicati senza autorizzazione Onoranzafunebre.com non viene aggiornato periodicamente e non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina sull'editoria di cui all'art.1 -comma 3- della Legge n.62 del 7/3/2001. Onoranzafunebre.com è di proprietà di Idealsiti web agency SEO di Firenze Questo sito web è realizzato con Joomla!, rilasciato sotto Licenza GNU GPL. - P.Iva: 05848640487