WebOnoranzaFunebre.com

Supportaci

Se questo sito si è rivelato utile aiutaci a migliorarlo sostenendo i nostri progetti con una piccola donazione.
Grazie
Facebook: onoranzefunebriFeedBurner: LaMorteNonFermerIlTuoVoloFriendFeed: onoranzefunebriTwitter: onoranzafunebreYouTube: onoranzefunebri

Iscriviti alla Newsletter

Leggi la Privacy Policy






Ricordatemi

Ricordatemi

Login






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
I Viaggi dell'Anima

Blog

Condividi In Memoria dei nostri cari defunti

E-mail
Riflessioni

 Condividi anche tu questa candela per ricordare i nostri cari defunti che non sono più in questo spazio ed in questo tempo.

 E Approfondisci leggendo alcuni dei nostri migliori articoli:


 

 

Lascia il primo commento! | Aggiungi ai preferiti (0) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 8842 | E-mail | Leggi tutto...

 

1 Novembre. Ricorda i tuoi morti con il cimitero online di OnoranzaFunebre.com

E-mail
Attualita

Inserisci i dati, una foto e tutto ciò che vuoi raccontare della persona cara. Puoi inserire pensieri, video, musiche e altri potranno aggiungere i loro commenti.
http://www.onoranzafunebre.com/cimitero-online/
Condividi con parenti e amici che hanno dimistichezza con queste nuove tecnologie.
Sarà un modo di ricordare chi era la persona, cosa ha rappresentato, cosa ha lasciato.
Scrivere consente di dare forma a ciò che rimane conservato nel cuore e nella mente.
Condividere consente di far conoscere agli altri, pezzi di ricordi della persona che non tutti sanno, consente di portare ognuno un po' di quella persona e costruire così una memoria comune che può essere continuamente aggiornata, senza, in questo modo, perderla mai davvero.

Queste sono le possibilità del cimitero on line, oltre al fatto che si può dire e scrivere quanto si vuole, cosa non fattibile sulle tombe o durante le commemorazioni rituali e si può leggere ed aggiungere altro da qualsisi parte del mondo.
Il primo Novembre è il giorno della commemorazione, quando ci si ferma a rivolgere una preghiera, un pensiero, un momento di silenzio dentro di noi rivolto ai nostri defunti. Questo non toglie che lo si faccia ogni giorno ma ecco che viene istituito un giorno intero per questo, e lo si trova in tante culture, così che si ricolleghi quel filo invisibile con i morti.
Il cimitero on line consente una commemorazione continua e diventa il luogo virtuale in cui quella persona non morirà mai perchè supportata dal ricordo ogni volta ravvivato dei suoi cari.

Vi consiglio di leggere come viene affrontato il giorno dei morti nel mondo per comprendere altre visioni della morte:
http://www.onoranzafunebre.com/morte/notizie/usi-e-costumi-nell-mondo/

Lascia il primo commento! | Aggiungi ai preferiti (0) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 9540 | E-mail | Leggi tutto...

 

Un importante servizio, la stesura di elogi funebri

E-mail
Attualita

‘Ora penso che, col tempo, dovrò abituarmi a vivere senza di Te.
Non sarà certo facile vista la Tua importanza nella mia vita
ma parlare di Te, oggi, vuol dire sentirti ancora qui
come sempre al mio fianco, mi consola e mi fa sentire meno solo.’

 

Seppure sia indubitabile che la morte faccia parte della vita, nel momento stesso in cui un grave lutto ci colpisce, ci ritroviamo a dover fare i conti con l’unico pensiero che, nello svolgersi normale delle nostre giornate, scacciamo continuamente. La morte esiste che noi ci si pensi o no e quando qualcuno che amiamo ci lascia non riusciamo a trovare in noi la forza di esternare il nostro dolore perché tutte le parole che ci vengono in mente ci appaiono inappropriate e vuote. Eppure, parlare di quella persona, non solo serve a salutarla ringraziandola per essere stata con noi ma serve anche ad onorarla per ciò che di estremamente positivo ci ha lasciato. Parlare di un defunto per onorarne la vita.

Lascia il primo commento! | Aggiungi ai preferiti (0) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 4923 | E-mail | Leggi tutto...

 

Una parola altra sul fine vita. Con Beppino Englaro e Mina Welby

E-mail
Riflessioni


Venerdì 25 marzo alle ore 18.00 al centro sociale Il Pozzo
Quando una vita non è più pienamante vita


Con testimonianze di BEPPINO ENGLARO papà di Eluana e MINA WELBY moglie di PierGiorgio
Una parola altra sul fine vita, in dialogo con don Alessandro Santoro e la Comunità delle Piagge

“...il dovere del medico è piuttosto di impegnarsi ad alleviare la sofferenza, invece di voler prolungare il più a lungo

Lascia il primo commento! | Aggiungi ai preferiti (0) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 1259 | E-mail | Leggi tutto...

 

La Non Forma, l’apprendista e il maestro

E-mail
Riflessioni


La Non Forma, l’apprendista e il maestro

Come faccio a non avere forma?
Domandò l’apprendista al maestro della Non Forma.

-Prima di praticare le tecniche per perdere la forma, devi respirare il fuoco,
devi fare  in modo che il vento penetri il tuo corpo che la tua vita passata si consumi  e di quella non restino nemmeno le ceneri,  devi imparare ad essere fluido come l’acqua e per ultimo vivere in unità con uno e con tutto.

-Devi sapere che un vero guerriero mai va alla guerra, ma secondo a secondo si confronta con la sua propria violenza, sapendo che il suo tempo sulla terra sarà limitato, vive secondo  la Dottrina per elevare al massimo i suoi risultati , sentendo la morte sempre vicina, però senza temerla.

Affinchè  possa perdere la forma così per un istante, è necessario che affronti 4 avversari:

Lascia il primo commento! | Aggiungi ai preferiti (0) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 1314 | E-mail | Leggi tutto...

 

L'ultimo Saluto a Enzo Berzot

E-mail
morti famosi

L'ultimo Saluto a Enzo BerzotL'ultimo Saluto a Enzo Berzot, un grande del mondo dello sport italiano e non solo, un saluto, l'ultimo a colui che fece sognare l'Italia con quel tocco di classe, che da sempre lo contraddistingueva!

È nel solstizio di inverno che ci lascia Enzo Bearzot, l'allenatore della nazionale che condusse l'Italia alla vittoria dei Mondiali nell'anno 1982,  vittoria ottenuta non solo grazie ad una buona preparazione tecnica ma grazie alla capacità di credere nella forza del gruppo e di far si che la vittoria fosse un successo di tutta la squadra.


Bearzot inizia la sua carriera sportiva come calciatore dal '46 al '64, dopo passa all'apprendistato tecnico sulla panchina del Torino e da qui prende il via la sua prodigiosa carriera di allenatore che lo porterà a guidare la Nazionale, dal '75 al 1986 .

 

Lascia il primo commento! | Aggiungi ai preferiti (0) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 1218 | E-mail | Leggi tutto...

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 82
© 2008 - 2011 Onoranzafunebre.com Copyleft citando la fonte. I testi sono di proprietà di Onoranzafunebre.com e non possono essere duplicati senza autorizzazione Onoranzafunebre.com non viene aggiornato periodicamente e non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina sull'editoria di cui all'art.1 -comma 3- della Legge n.62 del 7/3/2001. Onoranzafunebre.com è di proprietà di Idealsiti web agency SEO di Firenze Questo sito web è realizzato con Joomla!, rilasciato sotto Licenza GNU GPL. - P.Iva: 05848640487