WebOnoranzaFunebre.com

Supportaci

Se questo sito si è rivelato utile aiutaci a migliorarlo sostenendo i nostri progetti con una piccola donazione.
Grazie
Facebook: onoranzefunebriFeedBurner: LaMorteNonFermerIlTuoVoloFriendFeed: onoranzefunebriTwitter: onoranzafunebreYouTube: onoranzefunebri

Iscriviti alla Newsletter

Leggi la Privacy Policy






Ricordatemi

Ricordatemi

Login






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
denise

Intervista dopo una esperienza di pre morte

E-mail

Esperienza di premorte

Ieri mi sono trovato a parlare con una signora che dice di aver avuto una esperienza di pre-morte, la signora ci tiene a rimanere anonima però riporto qui la nostra interessante conversazione.

Ci tengo a precisare prima di iniziare che il nostro interesse non è quello di riscontrare la veridicità scientifica, anche perché la scienza è in continuo e costante mutamento, ma il nostro interesse è quello di approfondire i registri (sensazioni) che lasciano certe esperienze e il nostro scopo è quello di vedere come queste esperienze possano far retrocedere la sofferenza umana, causata dalla morte come visione di terminazione assoluta.

IO: Salve “signora” come stai?

LEI: Ma in questo momento bene grazie

IO: Allora  mi dicevi di aver avuto una esperienza di pre morte vero?

LEI: Bè non so se possa essere definita esperienza di pre morte o meno, però di sicuro sapevo che ero molto vicina a passare oltre, oltre questa vita.

IO:  Innanzitutto raccontaci come è successo, come hai fatto? Hai avuto un incidente o che altro?

LEI: No in realtà ero in sala operatoria e stavano facendo una operazione alle mie vertebre che necessitavano una cementificazione o qualcosa del genere, io ero in anestesia locale e i medici mi dovevano inserire degli aghi nelle vertebre danneggiate, dopo poco che mi hanno inserito gli aghi ed hanno cominciato ad iniettare il farmaco io mi sono sentita soffocare. Dopo poco non vedevo più nulla e sentivo la voce dei medici che dicevano di muoversi, che ero morta e che ero allergica al farmaco. E sentivo tutto…

IO: Perché dici che eri molto sicura che stavi per passare oltre?

LEI: bè in quel momento mi sono sentita trasportata, mi sono sentita sospesa tra due mondi, infatti in quel momento stavo pensando che stavo per morire, però non ero preoccupata anzi, l’unica forte sensazione era quella che mi stavo staccando dai miei cari e mi preoccupavo, avevo paura di non vederli mai più, però una parte di me si sentiva attratta da quello che c’era oltre.

IO: Quindi hai sentito che la vita continua oltre la morte?

LEI: bè in un certo senso sì ho sentito che stavo andando da un’ altra parte però non so dirti dove!

IO: spesso in queste esperienze si vede la luce o cose simili tu cosa vedevi?

LEI: Sinceramente non ho visto niente, vedevo solo buio, provavo a parlare ma non potevo, non avevo controllo sul mio corpo, l’unica cosa che ricordo perfettamente era la sensazione di passare oltre, una sensazione dolce e piacevole…

IO: Poi cosa ti è successo?

LEI: Poi dopo quel tempo trascorso in quella particolare situazione, non ricordo più niente, mi sono svegliata il giorno dopo, nel letto d’ospedale e mi hanno detto che ero andata in coma farmacologico e che per circa un’ora mi sono trovata in serio pericolo di vita.

IO: Cosa ti ha lasciato questa esperienza?

LEI: Inizialmente mi sono ritrovata molto confusa e così è stato per i giorni a seguire, enorme confusione, mi sono ritrovata a fare i conti con la mia vita e su tutte le credenze che ho rispetto alla morte, penso che quel giorno mi sono trovata sospesa tra qui e quello che c’è dopo la morte, sono contenta di essere viva e da quel giorno mi lascio preoccupare meno da tutto ciò che la vita riserva per noi, ho cominciato a dare importanza a tutte quelle cose quotidiane che forse prima consideravo noiose e sinceramente sento che si è accesa una speranza, la forte speranza che la vita non finisce con la morte.

IO: Ora hai paura della morte?

LEI:
Se devo essere sincera sì, però è una paura diversa rispetto a quella che avevo prima di questa esperienza, prima pensavo che sarebbe stata la fine di tutto ora la mia paura è più simile a quella che si prova prima di un lungo e avventuroso viaggio, non sai cosa ti succederà, però sento che non sarà niente di preoccupante, anzi magari forse la morte è la cosa più bella che ci possa accadere chissà!

IO: Conosci la celebre frase di LAU TZU “Ciò che per il bruco è la fine del mondo, in realtà è una bellissima farfalla”?

LEI: Perché no!

IO: Grazie per averci raccontato questa esperienza

LEI: Grazie a te per la possibilità di parlarne.





Segnala su OK Notizie!Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Yahoo!Ma.gnolia!Squidoo!

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il logi o registrati.


Aggiungi ai preferiti (0) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 80416 | E-mail

  Commenti (7)
Commenti RSS
Rocco
 1 gemmologo
Scritto da website, il 28-12-2011 07:33 , IP: 89.119.98.66
L\'uomo, non è venuto sulla terra per caso, ma con un progetto ben definito. L'uomo è dotato di intelligenza allo scopo di conoscere la grande opera di Dio. L\'uomo è un animale, è l\'unico che si differenzia per l\'alto coziente di intelligenza ed è dotato della parola, per questo grande dono, ha potuto scivere, e tramandare nelle generazioni le sue conoscenze. Dio si è rivelato all\'uomo, quest\'ultimo creato ed assistito sulla terra come destimonianza del suo creato. 
L\'uomo ha un cervello di di qualche centinaio di grammi, eppure... conosce tutto il sistema solare, di cui ne fa parte, le galassie le distanze, e la composizione materiale di queste. L\'uomo viaggia già nello spazio. un giorno sarà l\'uomo che incontrerà Dio nei cieli (con il suo consenzo)
marida
 2 speranza
Scritto da website, il 08-11-2011 08:14 , IP: 151.21.138.151
salve, credo fermamente che dopo la morte ci sia vita ,penso che la pre morte è un segno che nostro signore vuol dare . farci capire che nulla finisce al termine della vita. marida
Massimo, il 19-10-2011 14:52 , IP: 82.107.0.103
Credo che con la morte si va in un altro mondo, tempo fa avevo paura avevo voglia di vivere, non dico che adesso non voglio vivere, però dovesse accadermi qualcosa una malattia, l'unica sofferenza sarebbe lasciare i miei cari moglie figli, ma per quanto riguarda la mia morte dentro di me sono sereno e accetto quel momento quando arriverà.. Molti pensano dicono che ritroveremo le persone i cari persi nel percorso della vita, bè questo mi rende sereno.. il resto sono solo pensieri!!!!
 3 Scritto da Segnala
Ilenia, il 14-08-2011 17:34 , IP: 2.38.246.41
Io credo ke la morte è come dormire... ti addormenti ma nn ti svegli più! Nn credo ke dopo aver chiuso gli occhi, in qualche modo puoi vedere ancora qualcosa...mi sembra strano, ma nonostante questo, credo ai fantasmi..xk comunque le cose strane succedono tutti i giorni, fatti inspiegabili che mi lasciano i dubbi!
 4 Scritto da Segnala
Mario, il 09-05-2011 23:19 , IP: 164.132.97.24
Secondo la mia opinione credo che i cinque sensi che fanno parte del nostro essere (udito,vista,olfatto,tatto,gusto) ci permettano di essere al corrente della vera esistenza, la ragione dell'uomo ci spinge ad andare oltre l'esistenza stessa. Sarebbe veramente bello avere una vita nell'aldilà, ma tutto ciò che ha un inizio ha una fine. Come diceva Foscolo, saremo ricordati dai nostri cari per come eravamo in vita.
 5 cosa c'è dopo la morte?
Scritto da Segnala
sandro
 6 Scritto da website, il 15-03-2011 18:44 , IP: 109.115.235.214
Trasformazione,cambiamento,novità...la vita è una testimonianza continua,basta fermarsi è osservare.Quello che ora appare solido,un momento dopo non l'ho è più,come l'acqua che da ghiaccio diventa nebbia....La materia vista al microscopio ,risulta essere priva di sostanza solida,con questo voglio dire che "non è un corpo che ha un anima ,ma un anima che ha un corpo"...non credo che sia molto assurdo come concetto.....Amo così tanto la vita,che dedico alla morte, ed al suo mistero, gran parte del mio tempo,è ne sono entusiasta...non perché sono un masochista o quant'altro ,semplicemente perché il conoscere abbatte le frontiere dell'ignoranza ,è mette luce su ciò che prima appariva buio e di conseguenza minaccioso....Il meditare porta alla comprensione ultima  
.... noi siamo Energia cosciente...Create una visione di voi all'interno del vostro corpo,e riconoscetevi nel senza nome.PACE A NOI
 7 Scritto da aldo, il 04-03-2011 14:38 , IP: 93.44.118.53
Ma quello era l'effetto dei farmaci anestetici!!!
 
< Prec.
© 2008 - 2011 Onoranzafunebre.com Copyleft citando la fonte. I testi sono di proprietà di Onoranzafunebre.com e non possono essere duplicati senza autorizzazione Onoranzafunebre.com non viene aggiornato periodicamente e non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina sull'editoria di cui all'art.1 -comma 3- della Legge n.62 del 7/3/2001. Onoranzafunebre.com è di proprietà di Idealsiti web agency SEO di Firenze Questo sito web è realizzato con Joomla!, rilasciato sotto Licenza GNU GPL. - P.Iva: 05848640487